Foto ricette dolci: crostata di ricotta

CROSTATA DI RICOTTA

La crostata di ricotta è una delle possibili varianti che la pasta frolla permette di eseguire con estrema facilità. La crostata di ricotta è un dolce che può essere realizzato per eventi particolari ma non solo. È un dolce che può essere preparato anche solo per la propria famiglia, da gustare in ogni momento della giornata, dalla colazione ai pasti principali.

Descrizione

Il gusto croccante e tenero della pasta frolla nasconde infatti un cuore morbido che si scioglie letteralmente in bocca costituito dalla farcitura di ricotta. Come tante altre ricette, anche la crostata di ricotta rappresenta una ricetta base che può essere personalizzata in base ai propri gusti.

Quella che proponiamo è una delle varianti che vedono l'aggiunta del cioccolato.

Ingredienti

per uno stampo da 23 cm:

Per la farcitura:

Preparazione

  1. Mescolate burro freddo e farina
  2. Aggiungete zucchero a velo, tuorli e scorza di limone
  3. Coprite con la pellicola e lasciate riposare l'impasto ottenuto in frigorifero per 30 minuti
  4. Per la crema: unite tuorli, zucchero, buccia d'arancia, cannella e ricotta
  5. Prendere il panetto dal frigo, dividetelo in 2 parti e stendeteli
  6. Fate aderire una parte alla teglia e riempitelo con la crema
  7. Aggiungete il cioccolato e coprite con l'altra parte di frolla
  8. Cuocete in forno per 70 minuti

Per preparare la crostata di ricotta, bisogna partire per prima cosa dalla farcitura. Prendete quindi la ricotta e mettetela in un colino per un paio di ore, affinché perda tutta l'acqua. In seguito, potete dedicarvi alla preparazione della pasta frolla.

In un mixer, versate il burro freddo di frigorifero che avrete tagliato a cubetti e la farina. Mescolate i due ingredienti fino a che non siano ben amalgamati. Versate il composto sul piano di lavoro e aggiungete lo zucchero a velo. Nella fontana di zucchero, praticate una cavità dove andrete a versare i tuorli. Aggiungete la scorza grattugiata del limone e mescolate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Con la pellicola trasparente da cucina, rivestite il panetto e mettetelo in frigorifero per circa 30 minuti.

Ora è giunto il momento di pensare alla crema. Sempre con l'aiuto del mixer, unite i tuorli allo zucchero e aggiungete la buccia grattugiata dell'arancia e, in seguito, un pizzico di cannella in polvere. Per ultimo, aggiungete la ricotta fino a che non avrete una crema morbida che metterete momentaneamente da parte.

Togliete la pasta frolla dal frigorifero; per ammorbidire battetela delicatamente sulla spianatoia o sul piano di lavoro, prima di dividerla in due, al fine di ricavarne due più piccoli di dimensioni disuguali: uno deve essere grande la metà dell'altro.

Iniziate quindi a stendere il panetto più grande per avere uno sfoglio rotondo spesso circa 4 mm. Preparate la teglia, passando uno strato di burro e un po' di farina sulla parete interna, prima di adagiare il disco di pasta frolla. Per farlo aderire bene alla teglia, fate pressione con le dita. La pasta frolla è molto delicata e potrebbe rompersi con estrema facilità, ma sarà sufficiente mettere "una toppa" con dell'altra pasta. Per avere un risultato uniforme, passate il mattarello sul bordo della teglia, così da renderla omogenea.

A questo punto, versate la ricotta all'interno della teglia rivestita con la pasta frolla, distribuendola con una spatola. Aggiungete le gocce di cioccolato in superficie e prendete il panetto rimanente. Seguendo lo stesso procedimento, stendetelo per ottenere un altro disco che servirà da "coperchio". Passate il mattarello sui bordi per eliminare la pasta in eccesso e praticate dei fori con la forchetta.

Mettete la teglia nel ripiano inferiore del forno preriscaldato a 175° per circa 70 minuti. A tempo ultimato, togliete la crostata di ricotta a fatela raffreddare prima di servirla.

Consigli e curiosità

Durante la preparazione del secondo disco di pasta frolla, se vi avanzerà dell'impasto utilizzatelo per fare dei sfiziosi biscotti, da gustare con il latte a colazione o con il tè pomeridiano, durante un'uggiosa giornata invernale.

Una leggenda pagana narra che la crostata di ricotta nacque come dono alla sirena Partenope, la quale ogni primavera faceva visita agli abitanti del golfo di Napoli. I napoletani mandarono dunque sette fanciulle per offrirle i doni più preziosi della loro terra: la farina simbolo di forza e ricchezza, la ricotta simbolo dei frutti del lavoro, le uova simbolo del ciclo della vita, e poi grano tenero, acqua di fiori, spezie e zucchero. Tutti gli ingredienti della ricetta originale.