FALAFEL

I falafel sono delle polpette di legumi e spezie. Sono un secondo piatto vegetariano di origine mediorientale. Tra i legumi più utilizzati per questa ricetta ci sono le fave, i ceci, i fagioli tritati con aglio, cipolla, cumino e coriandolo. I falafel venivano consumati soprattutto nei giorni di digiuno dei copti egiziani.  Sono particolarmente consumati in Egitto, Siria, Giordania e Palestina. Vengono serviti con hummus o con yogurt e verdure nel pane arabo arrotolato. Sono una pietanza molto economica.
Queste deliziose polpette con aggiunta di spezie aromatiche possono essere servite per un buffet, per una cena con i vostri amici oppure semplicemente per deliziare il vostro stesso palato.

Descrizione

Per la preparazione dei falafel avete bisogno dell'ingrediente base rappresentato dai legumi. Nella nostra ricetta abbiamo scelto i ceci, ma voi potrete decidere di sostituirli con le fave o fagioli. I legumi devono essere comprati essiccati e messi in ammollo così che possano ammorbidirsi e possiate frullarli assieme agli altri ingredienti.
I falafel di ceci possono essere usati per farcire la pita, un pane arabo, oppure accompagnarli con piatti di verdure fresche di stagione.
Associate anche la salsa thain a base di semi di sesamo che potrete acquistare nei negozi etnici o bio. Si può anche preparare a casa, frullando i semi di sesamo assieme all'olio di girasole. Si tratta di una ricetta facile, la cui richiede appena 30 minuti e 5 di cottura.

Ingredienti per 4 persone

  • Ceci secchi 500 g
  • Cipolle 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Cumino 1 pizzico
  • Prezzemolo tritato 1 mazzetto
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio di semi di arachide (per friggere)

Preparazione

  1. Mettete in ammollo i ceci secchi per 12 ore
  2. Frullate i ceci con cipolla, aglio, cumino, sale, pepe e prezzemolo tritato
  3. Coprite il composto con la pellicola e lasciate riposare in frigorifero per 1 ora
  4. Date la forma di polpette e friggete
  5. Scolate su carta assorbente e serviteli caldi accompagnati da hummus, salsa yogurt, cetrioli, pomodori

Mettete i ceci nel mixer, assieme alla cipolla e l'aglio. Aggiungete cumino, sale e pepe e frullate il tutto. Tritate il prezzemolo e aggiungetelo all'impasto, mescolando a mano con un cucchiaio di legno. Mettete il composto ottenuto in una ciotola, formando una massa, coprite con pellicola da cucina e riponete in frigorifero a riposare per circa 1 ora.

Riprendete l'impasto e formate delle polpette schiacciandole leggermente in modo che prendano la forma dei falafel.
Scaldate una padella con olio di semi di girasole fino al raggiungimento di 170°. Friggete i falafel prestando attenzione a girarli su entrambi i lati e a non farli bruciare. Scolate su carta assorbente e serviteli caldi accompagnati da hummus, salsa yogurt, cetrioli, pomodori, e insalata verde.

Consigli e curiosità

I falafel, non ancora fritti, possono essere conservati in frigorifero in un contenitore ermetico per circa 5 giorni. Quando vengono fritti devono essere consumati subito. La ricetta tradizionale prevede che al posto del prezzemolo si usi il coriandolo fresco. In Italia non è molto facile trovarlo fresco perciò nella nostra ricetta abbiamo indicato il prezzemolo. Potete comunque usare il coriandolo fresco se lo trovate oppure qualsiasi altra spezia di vostro gradimento come il peperoncino, la curcuma, il curry ecc...
I falafel sono un alimento privo di colesterolo e sono ricchi di acidi grassi insaturi. Hanno un alto contenuto di potassio, ferro e sodio. Si evidenzia anche la concentrazione di vitamine B1 e E.