Foto ricette senza lattosio e senza glutine: insalata russa vegana

INSALATA RUSSA VEGANA

L’insalata russa è una ricetta veloce che saprà stupire i vostri invitati. Saranno sufficienti pochi ingredienti e poche rapide mosse per ottenere un risultato sorprendente. L’insalata russa è davvero russa? Quante volte ci è capitato di porci questa domanda al vedere questo delizioso antipasto di fronte ai nostri occhi? Le origini di questo piatto sembrano essere moscovite in effetti, ma per mano di uno chef francese che all’epoca lavorava a Mosca, un certo Lucien Olivier.

Nel corso dei secoli, l’insalata russa ha avuto le sue variazioni e semplificazioni, fino ad arrivare a quella che conosciamo ed apprezziamo tutti oggi. Data la versatilità dei suoi ingredienti è possibile realizzare anche una versione vegana, ovvero adatta anche a coloro che non consumano nemmeno i derivati dei latticini (oltre che ovviamente alla carne). Eliminare il latte dalla preparazione della maionese, potrebbe sembrare una catastrofe per una vera insalata russa. Vi mostreremo come invece è possibile un’insalata russa vegana senza rinunciare al gusto.

Descrizione

L’insalata russa, inizialmente, contava tra i suoi ingredienti illustri l’astice, il caviale per guarnizione, la lingua e dadi di tartufo. Dalle gelide lande russe, questa pietanza ha fatto poi il suo ingresso in Italia nel Settecento, sulle nobili tavole liguri. Da molti viene considerata un contorno freddo, mentre da altri la utilizzano come antipasto. Una cosa è certa: l’insalata russa viene consumata appunto a freddo. Il motivo per cui viene consumata in questa modalità è che la maionese - in qualsiasi versione, soprattutto vegana - deve riposare qualche ora prima di essere consumata.

Ingredienti per 6 persone

Gli ingredienti dell'insalata russa, maionese a parte, vanno sicuramente cercati all'interno del reparto delle verdure. I costi delle materie prime non è elevato e con tre quarti d'ora all'incirca, dovreste riuscire a preparare e cucinare la vostra insalata russa.

  • Patate 500 g
  • Carote 200 g
  • Pisellini 300 g
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio extra vergine d'oliva 30 gr
  • Aceto di mele 10 g

Ingredienti per maionese vegana

  • Latte di soia 20 ml
  • Olio di semi di mais o di soia
  • Senape in pasta
  • Curcuma
  • Olio, sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. Sbucciate la verdura
  2. Tagliatela a cubetti
  3. Fate cuocere le patate e le altre verdure
  4. Condite tutte le verdure con olio, sale, limone
  5. In un mixer amalgamate olio di semi di mais, latte di soia, senape, olio e pepe
  6. Azionate per 50 secondi
  7. Mettete insieme gli ingredienti, aggiungendo della curcuma

Innanzitutto, è quasi scontato dire che bisogna lavare bene le verdure e poi procedere con il pelarle o sbucciarle con un coltello o un pela verdure, a seconda di quello che avete a disposizione. Dopo aver sbucciato tutta la verdura, continuate la preparazione della vostra insalata russa, tagliando a cubetti le patate, le carote e sgranando i piselli. La cottura dei cubetti di patate è la prima che dovete curare. Prendete una pentola bella capiente e ricoprite i cubetti con acqua.

Lasciateli cuocere per un tempo considerato tra i sette ed i dieci minuti. Così farete anche per le altre verdure. Una volta che saranno tutte cotte, scolatele e lasciatele raffreddare. Adesso è giusto di unire tutte le verdure che avete lasciato intiepidire, in un’unica scodella grande: condite con olio, sale ed un pizzico di pepe (se lo desiderate, anche un sorso di aceto può arricchire la ricetta). Ecco quindi che è arrivato il momento di realizzare la maionese vegana.

Prima di tutto prendere un mixer ad immersione con i bordi alti: questo vi permetterà di unire tutti gli ingredienti senza disperderli. Una volta introdotti latte di soia, olio di semi di mais, senape in pasta, curcuma nel bicchiere, azionate il mixer per circa 50 secondi al massimo. Alternate l’azione dell’elettrodomestico a movimento verticali in maniera da assicurarvi che tutti gli ingredienti si amalgamino tra di loro. Una volta che avrete unito la maionese vegana alla verdura precedentemente preparata, potrete guarnire tutto con il succo di limone.

Servite l’insalata russa con maionese vegana in dosi mono porzione, guarnendo le singole coppette con della curcuma.

Consigli e curiosità

In linea di principio è meglio non conservare l’insalata russa. Tuttavia la vostra ricetta potrà durare fino a 3 giorni coperta in frigorifero. Anche se la peculiarità della maionese vegana è l’assenza di uova, non pensiate che sia dietetica. Infatti per appena 100 gr di maionese vegana, assumerete quasi 480 kcal. È infatti un condimento ricco di grassi polinsaturi (i cosiddetti grassi saturi). Affinché la maionese “impazzisca” nella maniera più idonea, è opportuno che il latte di soia sia fresco. Qualora non fosse così, può accadere che gli ingredienti che compongono la maionese non si uniscano in una emulsione omogena.