Foto ricette con cibo viola: fichi caramellati

FICHI CARAMELLATI

La ricetta dei fichi caramellati è perfetta nel caso in cui vogliate conservare questi frutti anche mesi dopo la fine dell'estate. Possono essere consumati come antipasto, in contrasto con qualcosa di salato (come prosciutto) o fresco (come il formaggio spalmabile) oltre che, ovviamente, come dolce.
Questo frutto antico, originario del Medio Oriente, è ricco di polifenoli e antiossidanti, sostanze che proteggono il nostro corpo dai radicali liberi.

Descrizione

La preparazione iniziale di questa ricetta è molto veloce; la cottura richiede invece tempi più lunghi, circa un paio d'ore, e un periodo di macerazione. Al termine della cottura, i fichi caramellati possono essere conservati all'interno di barattoli di vetro.

Ingredienti

  • Fichi 1 kg
  • Acqua 200 ml
  • Zucchero 500 g
  • Limoni 1
  • Aceto balsamico 1 cucchiaio

Preparazione

  1. Lavate i fichi
  2. Mettete i fichi in una pentola
  3. Ricopriteli di zucchero, limone e aceto
  4. Lasciate macerare
  5. Fate cuocere per circa due ore
  6. Riponete i fichi in barattoli di vetro

Pulite bene i fichi, asciugateli e riponeteli in una pentola, con la punta rivolta verso l'alto. Ricopriteli con lo zucchero, un po' di succo di limone e l'aceto balsamico. Lasciate macerare i fichi per una notte intera, così che si insaporiscano bene. Ora potete mettere il tegame sul fuoco e far cuocere lentamente con un coperchio. Quando il succo inizierà a bollire, sollevate il coperchio e lasciate cuocere per un'altra ora e mezza.

Il tempo di cottura dipenderà dalla tipologia di fichi (quelli con la buccia nera, hanno tempi di cottura più brevi rispetto a quelli con la buccia verde) e dal loro grado di maturità. Il succo che si viene a creare durante la cottura deve risultare denso. Durante la cottura, controllate di tanto in tanto che i fichi non si attacchino al fondo della pentola.

Consigli e curiosità

Potete conservare i fichi caramellati all'interno di barattoli di vetro. Per sterilizzare i contenitori, metteli in acqua bollente per qualche minuto o riponeteli in forno a 130° per circa venti minuti. Asciugate e chiudete i barattoli e lasciateli raffreddare. Una volta aperti, conservate i barattoli in frigorifero.
Se siete amanti dei dolci, non buttate lo sciroppo che avanza: sarà un topping perfetto per il gelato o per lo yogurt, e può essere usato sulle fette biscottate o su preparazioni come crêpes e pancakes.

Il consiglio in più

I fichi caramellati possono essere sfruttati anche per preparare altre ricette, come per esempio una crostata alla ricotta e fichi caramellati. Se lo desiderate, potete aggiungere ai fichi dei liquori durante la cottura. Per dare un tocco di sapore in più, potreste aggiungere anche della cannella, oppure una mandorla al posto del picciolo.
Curiosità: quella dei fichi caramellati è una ricetta contadina tipica della Romagna. La tradizione contadina suggeriva di mettere a bollire per ore i fichi ancora acerbi. In questo modo, i fichi potevano essere conservati e gustati poi in qualunque occasione.