Foto ricette con cibo viola: pasta al radicchio e gorgonzola

PASTA AL RADICCHIO E GORGONZOLA

Sei alla ricerca di un primo piatto facile da preparare, ma d'effetto per i tuoi ospiti? La pasta al radicchio e gorgonzola è l'ideale per fare una gran bella figura e accontentare i gusti dei palati più raffinati.
Alla semplicità della preparazione, si può aggiungere il fatto che basteranno alcune decine di minuti da dedicare ai fornelli per ottenere un risultato da gran gourmet.

Descrizione

Il gorgonzola, meglio se dolce, bene si sposa con il sapore un po' amaro del radicchio tardivo, una delle varietà esistenti oltre al precoce che risulta più dolce, al rosso, al variegato e al bianco. Condire la pasta con questa crema di formaggio donerà un sapore deciso e contrastante al vostro piatto.

Ingredienti per 4 persone

  • Pasta (penne rigate) 320 g
  • Radicchio rosso tardivo di Treviso (disponibile da novembre a febbraio) 200 g
  • Gorgonzola DOP 100 g
  • Panna liquida q.b.
  • Olio extra vergine d'oliva
  • Scalogno
  • Vino q.b.
  • Sale q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Parmigiano Reggiano q.b.

Preparazione

Dopo aver lavato e asciugato il radicchio con della carta assorbente, bisogna tagliarlo a fettine sottili. Intanto, in una pentola profonda portate a ebollizione abbondante acqua salata per cuocere la pasta. In una padella ampia, mettete a rosolare un po' d'olio e fate rosolare lo scalogno. Aggiungete il radicchio, il sale e fate insaporire. Se necessario versate un po' d'acqua o vino bianco per sfumare.

Unite il gorgonzola DOC, già tagliato a dadini, e mescolate fino ad ottenere una morbida crema, aggiungete la panna e la noce moscata e mischiate il tutto. Nel frattempo fate cuocere la pasta al dente, e ripassatela nella con la crema di gorgonzola e il radicchio così da far insaporire il tutto. Servire la portata ben calda e, se piace, aggiungere il Parmigiano grattugiato.

Consigli e curiosità

Il consiglio che possiamo darvi è quello di utilizzare, per questa ricetta, solo ingredienti freschi e di stagione. Il radicchio infatti è disponibile sulle nostre tavole nei mesi autunnali e invernali. La varietà precoce viene raccolta da ottobre a novembre, mentre quella tardiva da dicembre a febbraio. Digestivo e depurativo, ha anche effetti analgesici. Ricco di antiossidanti è un toccasana per la pelle e, se consumato costantemente, sembra rallenti l'invecchiamento cellulare. Come tutta la verdura rossa ha anche vitamina C, ottima per rafforzare il sistema immunitario ed è ricco di vitamina K, essenziale invece per rinforzare le ossa.

Una vera e propria panacea considerata per secoli, in passato, un cibo per i poveri. Oggi invece sempre più è annoverato tra gli ortaggi pregiati. Già noto ai tempi dei Greci e dei Romani il radicchio era utilizzato a crudo nelle insalate ed era utilizzato per curare l'insonnia. A parlarne nel suo trattato "Naturalis Historia" fu Plinio il Vecchio (23-79 a.C.) che ne descriveva le proprietà curative.

La curiosità in più

Il gorgonzola e il Parmigiano infatti sono entrambi formaggi privi di lattosio. A dimostrarlo alcune ricerche, commissionate negli anni scorsi dai diversi consorzi. Le analisi hanno dimostrato che sia il gorgonzola, grazie alla triplice fermentazione cui è sottoposto il latte (lattica, con i lieviti e infine con le muffe), sia il Parmigiano che il Grana Padano, per il particolare processo produttivo, sono del tutto privi di lattosio e quindi consigliabili a coloro che non vogliono rinunciare a un buon formaggio. Gli intolleranti al lattosio potranno sostiuire la panna con del latte di soia o semplicemente eliminarla.