Foto ricette con cibo viola: purè di patate viola

PURÈ DI PATATE VIOLA

Il purè di patate viola, o vitelotte (dal francese) è una variante della ricetta tradizionale che vede come protagonista questo tubero dal potere antiossidante, preventivo contro malattie cardiache e ictus. Le patate viola contengono un basso apporto calorico, perciò sono adatte nel caso in cui si voglia seguire un regime alimentare ipocalorico.

Descrizione

Il purè di patate viola si presenta come contorno adatto a diversi secondi piatti di carne o pesce, dalla semplice realizzazione ma dall'effetto "sorpresa" dato dalla colorazione inaspettata. Il colore sgargiante farà sicuramente colpo sui vostri ospiti!
La nostra ricetta prevede l'utilizzo di yogurt greco, aglio, burro e latte, che vengono aggiunti alle patate viola dopo la cottura. Consiglia dell'erba cipollina tritata per insaporire e vivacizzare il piatto.

Ingredienti per 6 persone

  • Patate viola 6
  • Latte 2 cucchiai 
  • Yogurt greco 80 g
  • Burro 1 noce
  • Aglio in polvere q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • Erba cipollina q.b.

Preparazione

  1. Lavate e sbucciate le patate
  2. Tagliatele a pezzetti
  3. Fatele cuocere per 20 minuti
  4. Aggiungete sale, pepe, latte e aglio
  5. Schiacciate le patate 6.
  6. Aggiungete lo yogurt e il burro
  7. Insaporite con l'erba cipollina

Lavate e asciugate i tuberi accuratamente. La buccia di questa varietà è più dura rispetto alle patate gialle, conviene eliminarla subito. Tagliate le patate a cubetti e fatele cuocere per circa 20 minuti. Una volta pronte, aggiungete alle patate il sale, il pepe, l'aglio e il latte. Amalgamate e schiacciate con una forchetta o con uno schiacciapatate. Aggiungete lo yogurt greco, la noce di burro e fate amalgamare. Infine unite l'erba cipollina tritata per insaporire il composto. Potete riporre il purè di patate viola avanzato in frigo e conservarlo per un massimo di 2 giorni; all'occorrenza, basterà riscaldarlo con un goccio di latte. La congelazione non è consigliata.

Consigli e curiosità

Le patate viola sono una delle varietà più antiche di questo tubero: originariamente la coltivazione avveniva unicamente nelle Ande dove il clima e il terreno sono più idonee.

L'idea in più

Questa ricetta si sposa benissimo con il sapore deciso e velliutato della composta di cipolle e gorgonzola. Per cominciare la preparazione, fate scottare la cipolla in acqua bollente con qualche goccia d'aceto, unite lo zucchero portato a bollore con dell'acqua. Fate saltare della scarola con del pepe. Impiattate il purè con la scarola saltata e il gorgonzola a fette, accompagnato dalla composta di cipolle.