SPEZZATINO DI VITELLO

Lo spezzatino di vitello è uno dei secondi piatti adatti a tutti, data la morbidezza della carne di vitello. Per cucinare un buon spezzatino è sempre necessario scegliere il pezzo di vitello giusto. Ovviamente può essere sostituito anche con altri tipi di carne, per esempio il pollo.

Descrizione

La carne di vitello si presta a moltissime ricette culinarie. Come le altre carni, ha un contenuto altamente proteico e nutriente, ricco di vitamine B e ferro. Per lo spezzatino, oltre alla polpa del vitello, si può optare anche per altri tagli, quali collo, taglio reale del quarto anteriore, pesce o campanello.
Il brodo, utilizzato solo in minima parte in questa ricetta, è tuttavia un elemento fondamentale in cucina. Si consiglia sempre di realizzarlo in casa, per avere un sapore più genuino. Il brodo è un ottimo sostituto di burro, uova, panna e sale; è inoltre conosciuto per alleviare i sintomi del raffreddore, poiché potenzia le difese immunitarie e svolge un'azione antinfiammatoria.

Ingredienti

  • Polpa di vitello, a pezzetti 800 g
  • Patate ½ kg 5
  • Pomodori spellati e privati dei semi
  • Cipolle 1
  • Carote 1
  • Coste di sedano ½
  • Farina 15 g
  • Burro 30 gr
  • Rosmarino
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio extra vergine d'oliva
  • Brodo 1 mestolo
  • Sale e pepe di mulinello q.b.

Preparazione

  1. Tagliate e infarinate la polpa di vitello
  2. Soffriggete la cipolla nel burro e nell'olio e aggiungete la carne
  3. Unite il trito di verdure e le patate
  4. Aggiungete le verdure e lasciate cuocere

Tagliate a pezzi irregolari la polpa di vitello e passatela nella farina. In un tegame, preferibilmente di coccio, mettete il burro e pochissimo olio d'oliva e fate soffriggere il trito di cipolla. In seguito aggiungete i pezzi di carne. Dopo circa 10 minuti, aggiungete il pesto finissimo di sedano, la carota, il rosmarino e l’aglio. Spellate i pomodori e privateli dei semi, poi tagliateli a pezzetti e metteteli nel tegame.
Aggiustate di sale e pepe, rigirate con un cucchiaio di legno, coprite e lasciate cuocere. A metà cottura, aggiungete i pezzi di patate, precedentemente ripulite della pelle e tagliate a tocchetti (in alternativa, potete utilizzare le patate novelle, che hanno già la giusta dimensione). Rigirate il tutto un paio di volte, aggiungete del brodo, ricoprite con il coperchio e lasciate cuocere fino a terminare la cottura. Servite lo spezzatino ben caldo.

Consigli e curiosità

Lo spezzatino è una forma di stufato, piatto nato nell’Italia del Nord e consumato prevalentemente nella stagione invernale, che prevede una cottura lunga a temperature inferiori ai 100 gradi. La morbidezza della carne è data proprio da questo tipo di cottura, perciò si consiglia di non avere fretta nella preparazione di questo piatto. Si consiglia di servire lo spezzatino di vitello accompagnato da un vino come il Bonarda piacentino. Al posto delle patate spesso si usano anche piselli bolliti, oppure carote.
Perché tutti gli ingredienti siano ben cotti, è sempre buona prassi controllare che i pezzi di carne e le patate stesse abbiano più o meno tutti la stessa grandezza. Consigliamo di preparare il brodo al momento, avrà un sapore più intenso e genuino rispetto a quello realizzato con il dado.