Foto ricette vegetariane: brodo vegetale

BRODO VEGETALE

Il brodo vegetale è l’accompagnamento ideale di numerose ricette, tra cui risotti, vellutate, tortelloni e arrosti. Si tratta di una preparazione versatile che può essere inclusa tra i piatti tradizionali dello stivale: la base è ovviamente l’acqua in cui vengono fatte bollire le verdure. Questa modalità di cottura permette agli ingredienti di mantenere inalterate alcune delle proprie proprietà benefiche.

Descrizione

Il brodo vegetale è un elemento basilare di diverse preparazioni quali, ad esempio il risotto o i più tradizionali tortellini. Il segreto per ottenere un ottimo risultato risiede nella scelta di ingredienti di stagione: carote, sedano e cipolle o, in alternativa, scalogno costituiscono un ottimo mix di partenza. Potrete poi divertirvi insaporendolo con spezie ed erbe aromatiche come prezzemolo fresco, curcuma, noce moscata, pepe nero o timo.

Ingredienti per 4 persone

  • Carote 2
  • Coste di sedano 1
  • Cipolle 1
  • Porri 1
  • Piccole patate 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Foglie di alloro o prezzemolo q.b.
  • Pepe o spezie miste q.b.
  • Erbe aromatiche a scelta (timo, salvia, rosmarino…)
  • Sale grosso 1 cucchiaio raso
  • Acqua fredda 3 l

Preparazione

  1. Pulite e tagliate carote, sedano, porro, pomodoro e cipolla
  2. Cuocete la cipolla 4-5 minuti in un tegame
  3. Aggiungete tutte le verdure, il pepe e 3 l di acqua
  4. Portate a bollore e poi lasciate riposare nel tegame per 1 ora
  5. Filtrate il brodo

Per preparare il brodo vegetale cominciate lavando le verdure. In primis, procedete sbucciando la carota, seguendo questo metodo: prima eliminate la punta e poi tagliatele in tocchi piuttosto spessi; passate poi al sedano, recidendo la parte finale composta da torso con le foglie, poi sezionate ogni gambo in 2 o 3 parti. Abbiate cura di non gettare le foglie fresche poiché queste potranno essere aggiunte alla fine, per insaporire il brodo con una nota erbacea. Tagliate grossolanamente il pomodoro e la cipolla a metà.

In un tegame antiaderente, fate abbrustolire le due metà di cipolla fino a quando entrambi i lati saranno perfettamente dorati (dopo 4-5 minuti) su una fiamma vivace. È importante che ricordiate di rigirare le metà per far sì che non si brucino. A questo punto, aggiungete le verdure e insaporitele con il pepe - meglio se in grani - e coprite il tutto con 3 litri di acqua fredda.

Portate l’acqua a ebollizione e abbassate il fuoco lasciando cuocere per circa un'ora. A cottura ultimata, salate e raccogliete le verdure con un mestolo, o filtrando il preparato. Il brodo vegetale, privato delle verdure, può essere conservato in frigorifero anche per una settimana. Se desiderate consumarlo anche in altre occasioni, è possibile congelarlo nei sacchetti per il ghiaccio: il brodo si solidificherà in pratici cubetti da scongelare all’occorrenza.

Consigli e curiosità

Oltre a poter arricchire il vostro brodo vegetale con le verdure di stagione che più amate, potete sbizzarrirvi anche con ingredienti più vivaci come zenzero o scorze d'agrumi che rilasciano una nota aromatica e fresca.

Il brodo vegetale, oltre ad essere presente in molte ricette vegetariane e vegane, è un prezioso alleato nello svezzamento dei neonati a patto che sia preparato con patate, zucchine e carote. Un consiglio è d'obbligo: non utilizzate assolutamente acqua calda corrente poiché i sali di calcio e magnesio naturalmente contenuti nell'acqua, con l'aumentare della temperatura, si trasformano in carbonato di calcio, ossia calcare. Preferite dunque l'acqua fredda.