Foto ricette vegetariane: seitan

SEITAN

Il seitan è un alimento di origine orientale, tipico della cucina giapponese e apprezzato nella disciplina zen, conosciuto con il nome di kofu. Il seitan è altamente proteico: si ricava dal glutine del grano tenero o di altri tipi di cereali, che viene impastato e lessato in acqua contenente salsa di soia (che gli conferisce un colore simile a quello della carne cotta), alga kombu e altri aromi.

Descrizione

È un ottimo sostiuto della carne, per sapore e consistenza, è povero di grassi saturi e colesterolo (circa 130 per 100 g di prodotto). Provate con noi a realizzarlo in casa; ci vorrà un po' di tempo, ma il risultato sarà decisamente soddisfacente!

Ingredienti per 6 persone

  • Farina Manitoba 1 kg
  • Acqua 650 g
  • Carote 1
  • Cipolle 1
  • Salsa di soia 100 g
  • Alga kombu

Preparazione

  1. Impastate farina e acqua per 15 minuti
  2. Immergete l'impasto in acqua fredda per 1 ora
  3. Passate l'impasto sotto acqua corrente
  4. Fate bollire l'impasto con salsa soia, spezie e verdure per 1 ora e mezza
  5. Fatelo raffreddare e tagliatelo

Prendete una ciotola, versatevi la farina accuratamente setacciata e l'acqua, gradualmente. Impastate con molta cura fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo, che non si attacca alle mani. Impastate per circa 15 minuti così che l'acqua si assorba completamente. Una volta pronto l'impasto formate una massa e immergetela in acqua fredda per almeno un'ora. Finito il tempo di posa dovrete passare al lavaggio: passate l'impasto sotto l'acqua corrente alternando l'acqua calda alla fredda per diverse volte, fino a quando l'acqua non risulterà del tutto limpida. Questa operazione serve a eliminare l'amido presente nella farina al fine di conservarne la sola parte proteica, ovvero il glutine.

Formate un panetto e avvolgetelo in un panno da cucina creando una forma cilindrica. Fate bollire in una pentola capiente dell'acqua con salsa di soia, spezie e le verdure che preferite (cipolla, carota, alloro...). Immergete il panetto e fate cuocere per circa un'ora e mezza, lasciate raffreddare gradualmente nella sua acqua (tenetela da parte se volete conservare il seitan).

Tagliate il seitan a fettine. Ora è pronto per essere utilizzato per preparare le vostre ricette preferite. Potete conservarlo in un contenitore ermetico in frigorifero al massimo per 5 giorni.

Consigli e curiosità

Il seitan può anche essere comprato già pronto sottovuoto, non è difficile trovarlo nei negozi specializzati per la cucina vegetariana, o anche nelle erboristerie e supermercati. Potete usare il seitan già affettato per fare le scaloppine di seitan al limone che sono un secondo piatto delizioso e molto facile da preparare.
La parola seitan è formata da: "Sei" che significa "è" e da "Tan" che tradotto, vuol dire "proteine". Il seitan si presta molto bene per creare delle ricette dove normalmente si utilizzerebbe la carne: può essere lavorato per dargli la forma di bistecche, salsicce, spezzatino, polpette, ecc...