Padella wok: funzionale, versatile, salutare ed ergonomica

PADELLA WOK

La padella wok è uno strumento tipico della tradizione culinaria orientale: originario della Cina, il nome di questo utensile significa appunto "pentola di cottura".

Il wok tradizionale è caratterizzato da una forma semisferica dai bordi alti, e a differenza delle padelle più comuni, questa ha uno spessore notevole che influisce anche sul peso.

La vera peculiarità di questo strumento è il fondo, che può essere piatto o bombato, tuttavia quest'ultima versione non è conforme all'utilizzo su fornelli del mondo occidentale.

Cos'è la padella wok

La padella wok originale, in passato, era priva dello strato antiaderente ed era dotata solamente di due manici corti. Oggi, oltre ad essere ricoperta da uno strato che impedisce al cibo di attaccarsi, è possibile trovarla con un'unica impugnatura lunga: l'ausilio di una seconda presa può comunque risultare utile durante la preparazione delle vostre ricette.

Questa pentola cinese viene forgiata in ferro o in ghisa: in particolare, quest'ultimo materiale ha notevoli vantaggi. La lega di ferro e carbonio, infatti, consente cotture lente e a fuoco basso, garantendo un calore costante; essa è capace di trattenere sia il freddo che il caldo quindi è appropriata sia per la preparazione di zuppe che, per un'eventuale conservazione in frigorifero.

Il diametro ideale da prediligere durante la scelta di una padella wok è di 30-35 cm; il prezzo poi dipenderà dalle dimensioni e dal materiale. In ogni caso, nei negozi ALDI, è possibile trovare diverse soluzioni adatte a qualsiasi tipo di portafoglio e necessità.

5 vantaggi della padella wok

La padella wok è adatta a tutte le preparazioni, per questo motivo non può mancare nel set di pentole di qualsiasi abitazione. I vantaggi di questo utensile sono molteplici: ecco le prime 5 ragioni per cui tutti voi dovreste avere in cucina questa valida alleata:

  1. è funzionale: data la sua capienza e versatilità, la padella wok permette di cucinare gli ingredienti tutti insieme
  2. è versatile: le ricette che si prestano all'utilizzo di questa pentola sono infinite, così come le possibili tecniche di preparazione. Inoltre, essendo antiaderente, la cottura risulterà omogenea in ogni sua parte, senza residui attaccati alla superficie
  3. è eco-friendly: in questa pentola il calore viene disperso in maniera differente e inferiore rispetto alle classiche padelle
  4. è ergonomica: la sua profondità permette di impugnare il manico a una distanza tale da prevenire il contatto diretto con il fuoco o con possibili schizzi d'olio caldo
  5. è salutare: per cuocere gli ingredienti al suo interno, non è necessario inserire olio o burro affinché essi non aderiscano alle pareti

Come usare la padella wok

La padella wok si presta a tantissimi tipi di cottura; dalle fritture alle preparazioni dietetiche, potrete utilizzarla sfruttando diverse tecniche. Cottura al salto, in umido, brasata affumicata, al vapore sono solo alcune delle possibilità che offre questo utensile.

Le ricette che si possono fare usando la padella wok

Le ricette con cui vi potrete sbizzarrire sono molteplici: data la provenienza della padella wok, è però impossibile non citare il classico pollo alle mandorle o il mai banale riso alla cantonese.

La prima regola da non perdere di vista è una: tagliare gli ingredienti per il lungo e in piccole parti. Questa tecnica favorirà una cottura veloce e omogenea, regalandovi un piatto gustoso senza dover sporcare ulteriori pentole.

Per quanto riguarda il pollo alle mandorle, procedete tagliando il pollo in piccoli pezzi, infarinateli e immergeteli nell'olio di semi, precedentemente riscaldato. All'interno della vostra padella wok aggiungete, inoltre, zenzero e cipolla. Saltate il tutto e versate due cucchiai di acqua calda e la salsa di soia: unite infine le mandorle e continuando a muovere la vostra padella wok, cuocete tutto insieme. Scoprite l'intera ricetta sul sito di ALDI.

Il riso alla cantonese, invece, richiederà un numero superiore di passaggi. Prima di tutto, sciacquate il riso con dell'acqua fredda e fatelo cuocere per 20 minuti. Nel mentre, tagliate a cubetti il prosciutto cotto, sbollentate i piselli e sbattete le uova. Aggiungete nella padella wok un cucchiaio di olio di semi e unite tutti i condimenti insieme. Successivamente estraete gli ingredienti, aggiungete altri 3 cucchiai d'olio e fate saltare il riso. Come ultimo passaggio, unite gli ingredienti tutti insieme facendoli saltare all'interno del wok. Servite il vostro riso alla cantonese quando ancora caldo. Scoprite tutti i passaggi della ricetta sul sito di ALDI.

Per quanto riguarda la cultura culinaria mediterranea, la ratatouille è un piatto che può essere preparato usufruendo della padella wok. Procedete lavando le verdure, quali: cipolle, zucchine, carote, peperoni, melanzane, pomodorini, patate. Fate scaldare nella padella un filo d'olio con l'aglio e aggiungete prima patate e carote. Successivamente unite tutti gli ortaggi, precedentemente tagliati a cubetti e fate andare il tutto per 8-10 minuti a fuoco vivo. Versate all'interno della padella la passata di pomodoro e continuate la cottura per altri 15 minuti, abbassando la fiamma e mescolando di tanto in tanto. Servite la vostra ratatouille calda: in caso avanzasse, può essere conservata in frigo per al massimo 2-3 giorni. Leggete tutti i passaggi della ricetta andando sul sito di ALDI.

Manutenzione della pentola

Affinché questo utensile duri nel tempo è bene tenere presenti alcuni accorgimenti per il suo mantenimento. Una volta utilizzato, infatti, non bisogna lavarlo come tutte le altre pentole. Per la pulizia della vostra pentola dovrete prima di tutto riscaldarla, successivamente dovrete passare un panno lungo le pareti e infine ungerla con l'olio in modo che non arrugginisca.

Un'alternativa a questa tecnica può essere quella di riempire il wok con acqua calda e lasciare riposare fino a raffreddamento. Svuotate poi la pentola e passateci una spugna morbida: prima di riporla nella credenza, abbiate cura di asciugarla bene.