Foto ricette antipasti: tzatziki

TZATZIKI

Leggera, fresca e saporita; ecco ciò che pensiamo dopo il primo assaggio. La salsa tzatziki viene servita rigorosamente fredda, per poterla apprezzare in tutta la sua freschezza. Infatti, una volta pronta è preferibile farla riposare in frigorifero fino al momento di servirla.

La sua storia è molto antica, risale a quando in Grecia gli anziani preparavano una salsa con yogurt colato ed ingredienti naturali. Tuttavia, secondo alcune versioni, la salsa tzatziki potrebbe provenire dall'India poiché nella cucina indiana vi è un contorno, la Raita, che presenta le stesse caratteristiche del piatto greco. Un ulteriore origine potrebbe essere quella armena; il nome tzatziki deriverebbe dal fatto che l'Impero Ottomano, poi divenuto Repubblica di Turchia, ha governato la Grecia dal XVI secolo fino alla I Guerra Mondiale e, durante questo periodo, era obbligatorio dare nomi turchi a tutti i cibi greci.

Descrizione

La salsa tzatziki è una salsa greca a base di yogurt, cetriolo e aglio che si prepara in poco tempo e che si sposa con moltissime preparazioni, in particolare è ottima con le grigliate di carne, pesce o verdure. Un’ottima alternativa se vogliamo qualcosa di diverso dalla maionese e che dia una nota speziata ai nostri piatti. Solitamente, viene servita accompagnata da crostini di pane ma oggi vogliamo darvi dei consigli su come valorizzarla al meglio.

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Sbucciate e grattugiate il cetriolo
  2. Aggiungete l'aglio tritato e lo yogurt greco
  3. Versate a filo l'olio e il succo di limone
  4. Mescolate fino a ottenere una consistenza omogenea
  5. Profumate con aneto o erbe aromatiche.

Lavate ed eliminate le estremità del cetriolo e la buccia, grattugiatelo. Mettetelo in un colino e lasciate che perda acqua per almeno un'ora. Se volete un risultato particolarmente compatto, strizzatelo. In una ciotola mettete il cetriolo grattugiato, l'aglio tritato molto finemente (la consistenza deve essere simile ad una crema) e lo yogurt greco. Unite l'olio extra vergine d'oliva e il succo di limone; mescolate bene aiutandovi con una frusta. Salate e aggiungete aneto tritato o se preferite un'altra erba aromatica (menta, erba cipollina, ecc.).

Consigli e curiosità

Solitamente, lo tzatziki viene servito accompagnato dalla pita, un pane soffice e piatto tipico dell'area mediterranea orientale. Per chi segue una dieta vegan non c'è bisogno di rinunciare a questa salsa: basterà usare yogurt di soia non dolcificato.

Per accompagnare lo tzaztiki

Se siete alla ricerca di un antipasto diverso dal solito preparate queste deliziose polpette fredde da servire con la salsa tzatziki.
Per le polpette avrete bisogno di: 250 gr di prosciutto cotto, un cucchiaio di capperi, 2 cucchiaini di senape, prezzemolo tritato, sale e pepe, olio extra vergine d'oliva e, ovviamente la salsa tzatziki che abbiamo precedentemente preparato. Iniziate tritando il prosciutto ed i capperi con la senape, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, sale e pepe ed un filo d'olio. Fate riposare il composto in una ciotola coperta da pellicola per almeno un'ora in frigorifero. Successivamente riprendete il composto e ricavate delle polpettine di circa 2 cm di diametro; in un piatto, create una decorazione con lo tzatziki, disponete delle fettine di cetriolo sopra alle quali andrete a posizionare le polpettine. Guarnite con del prezzemolo fresco.

Per un gustoso piatto unico, potete invece preparare una deliziosa insalata di pollo alla greca.
Sbucciate una cipolla di Tropea, tagliatela a fettine sottili e ponetela in una ciotola con acqua fredda e lasciate riposare per dieci minuti (questo procedimento farà sì che la cipolla diventi più digeribile).
Fate grigliare dei petti di pollo in una bistecchiera e, dopo averli fatti riposare, tagliateli grossolanamente. Lavate un pomodoro ed affettatelo. In una ciotola mettete il pollo, la cipolla strizzata ed il pomodoro. Condite con olio extra vergine d'oliva e sale, aggiungete lo tzatziki e le olive nere.Se siete amanti delle erbe aromatiche, potete aggiungere del basilico ma ricordate che nello tzatziki, vi è l'aneto che ha un sapore molto persistente. Potete accompagnare la preparazione con dei crostini di pane o con del pane azzimo che richiama la pita greca, nel caso in cui non doveste riuscire a reperirla.

Scopri anche come si prepara lo hummus e la guacamole.