Foto ricette dolce: meringhe

MERINGHE

Dalla forma che ricorda molto delle soffici nuvole bianche, la meringa all'italiana, è uno dei dolci più versatili della cucina italiana. Viene spesso utilizzata per la realizzazione di rivestimenti di torte, cassate e semifreddi o come base per le creme al burro. Insomma, è una delle ricette della piccola pasticceria che soddisfa i gusti di grandi e piccini.

Descrizione

Questa ricetta si compone sostanzialmente di due ingredienti base: albume di uova e zucchero a velo. In soli 20 minuti, seguendo la nostra ricetta, chiunque di voi (anche i più inesperti) riuscirà a preparare una spumeggiante delizia da abbinare come meglio preferisce o da gustare sorseggiando una cioccolata calda.

Ingredienti per 10 persone

Preparazione

  1. Fate sciogliere lo zucchero con acqua in un pentolino
  2. Montate gli albumi in una planetaria
  3. Quando l'acqua avrà raggiunto la temperatura di 121°, versatela con il composto, diminuendo la velocità della frusta elettrica
  4. Versate a filo finché il composto non sarà denso
  5. Preriscaldate il forno a 90°
  6. Versate l'impasto in una sac à poche
  7. Componete le formine su una teglia
  8. Infornate per 2 ore

Per realizzare una perfetta meringa all'italiana home made, scegliete un pentolino dal fondo pesante e versateci dentro dell'acqua. Aggiungete lo zucchero e mettete il pentolino sul fornello tenendo il fuoco basso. Continuate a mescolarlo fino a che lo zucchero non si sarà sciolto del tutto. Prendete il termometro per alimenti che vi indicherà la temperatura ottimale da raggiungere, ovvero i 121°.

Quando la temperatura dello sciroppo, composto da acqua e zucchero, raggiungerà i 114°, iniziate a mettere gli albumi, tenuti a temperatura ambiente, in una planetaria munita di frusta elettrica, o in un frullatore elettrico e montateli a neve a media velocità. Quando lo sciroppo avrà raggiunto i 121°, abbassate la velocità della frusta elettrica, per evitare che lo sciroppo schizzi fuori e versatene metà nella planetaria contenente gli albumi. Una volta versato lo sciroppo, aumentate di nuovo la velocità della frusta elettrica.

Aspettate qualche secondo e continuate a versare lo sciroppo con cautela, senza versarlo direttamente sulla frusta elettrica per evitare che schizzi ovunque. Continuate il procedimento fino a che la meringa non si presenterà molto densa, liscia, lucida e quindi fredda.

Prima di procedere versando la meringa nella sac à poche, accendete il forno a 80°-90° e lasciatelo riscaldare.

Poi, versate la meringa in una sac à poche e scegliete la bocchetta in base alla forma che le volete dare. Prendete una teglia e foderatela con la carta da forno. Prendete la sac à poche con la bocchetta scelta e cominciate a spremere il composto dandogli la forma da voi desiderata.

Per ottenere delle perfette e classiche meringhe a forma di nuvola, o a forma di conchiglia, basterà utilizzare la bocchetta larga stellata. In alternativa, per essere creativi e idearne di vario tipo, potrete optare per la bocchetta liscia per realizzare delle girelle. Per aiutarvi, disegnate con una matita sulla carta da forno la forma, prendete la sac à poche con dentro il composto e spremete seguendo la forma a spirale.

Infornate le meringhe nel forno precedentemente preriscaldato a 80°-90°e lasciatele riposare sempre nel forno caldo per minimo 2 ore. Tenete sempre il forno semiaperto per evitare che si formi l'umidità. Controllatele di tanto in tanto la cottura per evitare che si secchino.

Ricordate che le meringhe cotte sono un dolce che deve essere candido, quindi non dovrete mai superare i 100° di cottura per evitare che si rompino.

Una volta pronte, il colore dipenderà del tempo di cottura, quindi spegnete il forno e lasciatele riposare sino a che non saranno del tutto fredde.

Potrete decorare le meringhe a vostro piacimento. Una volta che saranno del tutto fredde, potrete immergerle velocemente nel cioccolato fuso. Fate attenzione che non sia non troppo caldo.

Successivamente, fatele asciugare sulla carta forno. Dato che le meringhe temono molto l'umidità, una volta raffreddate del tutto, chiudetele dentro un contenitore di vetro o semplicemente in un sacchetto di plastica, basterà che sia ben chiuso per non far passare l'aria. Questo, gli permetterà di evitare di assorbire l'umidità presente nella cucina e di rimanere gustose.

Per conservare in frigorifero le meringhe già cotte per più di una settimana, è meglio usare contenitori ermetici o di latta. Queste, possono essere conservate, sempre in frigorifero, per non più di 2 settimane. È possibile conservarle anche in freezer, così da averle sempre a vostra disposizione.

Consigli e curiosità

Le origini della meringa sono riconducibili alla tradizione culinaria francese, così come quelle dei macarons, sebbene paradossalmente, in Francia venga utilizzata molto di più la ricetta italiana. La differenza sostanziale fra le due ricette risiede nella fase in cui vengono montati gli albumi; in Italia, infatti, aggiungiamo gocce di limone in modo da rendere le nostre meringhe più lucide e leggere con un delicato retrogusto agli agrumi.