Foto ricette secondi piatti: gateau di patate

GATEAU DI PATATE NAPOLETANO

Il gateau di patate è tra i secondi piatti più amati di sempre. Per via del suo ingrediente principale, è un piatto adatto a tutti i gusti, amato da grandi e piccini. È un piatto tipico della cucina campana, spesso preparato con mozzarella e prosciutto. Tubero insostituibile, è protagonista di numerose ricette: fritto, bollito, al forno, è apprezzato e conosciuto in tutto il mondo. Il gateau di patate è solo una delle tante varianti, ma tra le più appetitose, per portare le patate a tavola, esaltandone il gusto.

Descrizione

Sformato di patate, con formaggio filante e insaccati, questo pasticcio a base di purea ha un sapore irresistibile e tra i secondi è uno dei fiori all'occhiello della cucina partenopea. Sbarcato in Italia alla fine del 1700, arrivò nel Regno di Napoli grazie a Maria Carolina d’Asburgo moglie di Ferdinando I Borbone. La regina, giunta nel Bel Paese, non volle rinunciare ai sapori della sua terra. Questo piatto fu creato dai suoi cuochi francesi proprio in occasione del suo banchetto nuziale, nel 1768. Il gateau di patate conquistò subito il popolo napoletano che personalizzò la ricetta, arricchendola con provola e salumi. Furono le monache del Monastero di Santa Chiara di Napoli a trasformare la parola francese gateau (torta) nella più familiare gattò; quest’uso italianizzato del termine fu accolto prima dalla città di Napoli e poi, in breve tempo, si diffuse nella gran parte del Mezzogiorno. Ecco quali sono gli ingredienti da acquistare per cucinare un delizioso gateau di patate.

Ingredienti per 6 persone

Preparazione

  1. Lessate le patate
  2. Una volta lessate, schiacciatele ed aggiungete uova, latte, parmigiano, noce moscata, sale e pepe
  3. Tagliate a cubetti salame, prosciutto, mortadella e provola affumicata
  4. Unite il composto di patate ai salumi e la provola
  5. Versate il composto in una teglia e ricoprite con il pangrattato
  6. Cuocete in forno a 200° e poi lasciatelo riposare per 10 minuti

Dopo aver sciacquato le patate per eliminare i residui di terra, mettetele a lessare in una pentola, con abbondante acqua salata. Portate ad ebollizione per una quarantina di minuti circa. Per verificarne la cottura, inserite una forchetta e controllate che entri. Quando saranno lesse, provvedete a passarle con lo schiacciapatate in una ciotola capiente. Se preferite è possibile pelare le patate prima di schiacciarle, altrimenti, per accelerare i tempi, procedete a pressarle con tutte le bucce, che resteranno ammucchiate nello schiacciapatate e potranno essere rimosse facilmente in seguito.

Nello stesso recipiente delle patate, mentre sono ancora tiepide, aggiungete le uova, il latte, il parmigiano grattugiato, la noce moscata, sale e pepe. Nel frattempo, preparate anche gli altri ingredienti: tagliate a cubetti il salame, il prosciutto, la mortadella e la provola affumicata. E unite il tutto mescolandolo insieme. Imburrate una teglia da forno, cospargetela di pangrattato in modo uniforme. Trasferite il composto ottenuto e livellatelo con una spatola. Coprite la superficie del gateau di patate con lo stesso pan grattato. Perché la crosta diventi croccante e dorata sarà necessario aggiungere dei fiocchetti di burro prima di infornare. Lasciate cuocere per una trentina di minuti a 200 gradi nel forno preriscaldato. Quando la superficie sarà dorata il gateau di patate sarà finalmente pronto per essere gustato.

Negli ultimi minuti di cottura sarà possibile selezionare il grill così da garantirgli una perfetta doratura. Una volta sfornato fatelo riposare per circa 10 minuti e servitelo caldo, ma non bollente. La provola dovrà essere filante. Il gateau è ottimo anche tiepido o riscaldato il giorno dopo.

Consigli e curiosità

Esistono moltissime varianti di questa famosa ricetta che è conosciuta con i nomi più diversi. Gattò, pizza di patate, timballo. Comunque vogliate chiamare questo rustico, una cosa è certa: quello originale prevede provola e salame napoletano. Naturalmente ognuno è libero di modificarlo e personalizzarlo, sostituendo i salumi o aggiungendone altri o ancora preferendo alla provola la mozzarella e altri formaggi, il tutto a seconda dei gusti. Solo un diktat arriva dalla Campania: “No al wurstel”! Nella ricetta siciliana, invece, al posto del parmigiano vengono utilizzati 100 grammi di caciocavallo grattugiato e il gateau di patate si fa anche col ragù o arricchito da un ripieno. Un consiglio che possiamo dare è quello di scegliere le patate più vecchie perché contengono una percentuale minore di acqua. Questo piatto, sostanzioso ma semplice, è perfetto da servire come piatto unico o come contorno. Se avete intenzione di congelarlo è consigliabile metterlo nel freezer senza cuocerlo. Potrete in questo modo conservarlo anche per qualche settimana e infornarlo al momento del bisogno.