Foto ricette veloci da preparare: involtini di verza veloci

INVOLTINI DI VERZA

Gli involtini di verza sono una ricetta veloce, facile e versatile che vi permetterà di stupire i vostri invitati con il minimo dispendio di energie. Questo piatto può essere servito come antipasto, come contorno e, soprattutto, come uno sfizioso finger food.
La verza è un ortaggio che matura soprattutto in inverno e, proprio per questa ragione, la ricetta che vi proponiamo è ideale per le cene invernali. Gli involtini di verza sono un "piatto povero" dal momento che il suo principale ingrediente non necessita di particolari cure per crescere. Inoltre è buona norma non buttare nessuna delle foglie prodotte dal cavolo verza: se quelle interne sono più adatte per il minestrone, quelle esterne più resistenti saranno le vostre preziose alleate per gli involtini di verza.

Descrizione

Gli involtini di verza sono la ricetta che fa per voi se volete ottenere un risultato eccezionale in poco tempo.
Una volta che avrete pulito la verza, potrete sbizzarrirvi nel realizzare la farcitura della vostra ricetta. La versione tradizionale prevede il ripieno di riso, ma esistono tante varianti sfiziose come, ad esempio, quella di patate.
Gli ingredienti che vi occorrono sono davvero pochi e facili da preparare. Sarà sufficiente che vi procuriate patate e pancetta per ottenere un piatto buono e che si presenta in maniera eccezionalmente creativa.

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Pulite il cavolo verza
  2. Tagliatelo nel senso della lunghezza
  3. Scegliete le foglie per il ripieno
  4. Scottate le foglie in acqua e asciugatele
  5. Cuocete le patate in acqua
  6. Fate soffriggere la cipolla e aggiungete la pancetta
  7. Schiacciate le patate e scaldatele con il latte
  8. Riempite gli involtini, avvolgete una fetta di pancetta
  9. Infornate per 10 minuti a 180°

Prima di tutto dovrete pulire accuratamente il cavolo verza. Si tratta di un passaggio fondamentale affinché i vostri involtini possano contenere il ripieno senza sfaldarsi. Eliminate quindi le foglie più esterne se le vedete ammaccate o di un colore diverso dal verde vivo che caratterizza questo ortaggio (le potrete usare per realizzare il minestrone o la ribollita). Proseguite tagliando l'estremità con un piccolo coltello, in maniera che le altre foglie si sfaldino con maggiore facilità senza essere danneggiate.
Tagliate quindi la verza nel senso della lunghezza, dividendo la parte più dura a metà. Adesso potrete incidere con un coltello più sottile il gambo dell'ortaggio per poi prendere le foglie che occorreranno per realizzare gli involtini.

Dopo aver sciacquato abbondantemente le foglie che avete scelto per contenere il ripieno, scottatele per qualche minuto nell'acqua bollente: capirete di aver raggiunto il vostro obiettivo perché diventeranno morbide. Non appena terminato questo processo ponetele in un panno asciutto in maniera che non rimangano stagnanti nella propria acqua.
Nel frattempo portate ad ebollizione l'acqua e cuocete le patate. Assicuratevi che la pentola sia coperta in maniera che la cottura avvenga in tempi più veloci.
In una padella fate soffriggere la cipolla con un goccio di olio extravergine di oliva; potrete usare lo scalogno se desiderate un sapore più delicato e aromatico. Aggiungete quindi le fette di pancetta tagliate a strisce sottili e procedete alla cottura fino a quando saranno dorate su entrambi i lati.

È arrivato il momento di realizzare la farcitura degli involtini: realizzate una purea schiacciando le patate e diluendola per qualche minuto insieme al burro e al latte. La consistenza dovrà essere poco più densa di quella di purè. Una volta terminato potrete procedere alla farcitura delle foglie di verza: ponete il ripieno su un lato della foglia e arrotolatela. Chiudete la preparazione con una striscia di pancetta che renderà più compatta la vostra ricetta.

A questo punto dovrete solamente porre i vostri involtini per 10 minuti nel forno a 180 gradi preriscaldato. In questa maniera i sapori si amalgameranno meglio tra di loro e le foglie di verza si "seccheranno" rimanendo così più compatte.

Consigli e curiosità

Gli involtini di verza si prestano a numerose farciture oltre a quella che abbiamo esposto.
Se amate le sperimentazioni, vi consigliamo di utilizzare le patate viola al posto di quelle gialle. In questa maniera otterrete un contrasto cromatico davvero scenografico tra il verde della verza e il contenuto degli involtini, che sarà di una tonalità vicina al viola.
A proposito di varianti, potrete utilizzare lo speck al posto della pancetta: così facendo avrete un sapore molto più forte e aromatico. Ponete quindi la massima attenzione nel condimento delle patate: non esagerate con sale e pepe se optate per lo speck.
Se volete surgelare gli involtini, potrete farlo senza il timore di alternarne il sapore. L'unico accorgimento che dovrete attuare sarà quello di cuocere direttamente in forno la vostra ricetta non appena li estrarrete dal surgelatore. In questa maniera l'acqua generata dal surgelamento verrà naturalmente asciugata dalla cottura in forno, senza rendere eccessivamente morbida la vostra ricetta.