Foto ricette vegetariane: focaccia

FOCACCIA

Conosciamo tutti la comodità di acquistare una gustosa focaccia direttamente dal fornaio, ma volete mettere il profumo inconfondibile della focaccia appena uscita dal forno che inebria la cucina e la soddisfazione nel prepararla in casa? Ma quali sono i trucchi per preparare una focaccia morbida e gustosa? Ve li sveliamo tutti!

Farina 00, lievito, olio, una sorta di pane molto più gustoso, nella variante morbida o poco spessa. La ricetta è tipica ligure ma si è rapidamente diffusa in tutta Italia.

Descrizione

La focaccia è perfetta per una merenda salata veloce, oppure da accompagnare agli antipasti. Ottima da gustare con gli affettati, magari accompagnandola con qualche formaggio.

In alcune ricette si utilizza il latte o il burro al posto dell'acqua ma questo è un errore, perché se da un lato l'impasto a prima vista potrà sembrarvi morbido, durante la cottura la focaccia tenderà a seccarsi molto. Inoltre, se preparata con il latte, la focaccia non può essere conservata e va consumata necessariamente durante l'arco della giornata.

Ingredienti per una teglia

Se volete preparare un'ottima focaccia da presentare durante una cena con gli antipasti, ecco gli ingredienti necessari:

Preparazione

  1. Impastate farina, lievito, acqua, olio e sale e trasferite il tutto in una ciotola
  2. Coprite la ciotola contenente l'impasto con la pellicola e fatelo lievitare per 1 ora
  3. Stendete l'impasto in una teglia unta e ricoprite nuovamente con la pellicola
  4. Fate riposare in forno spento per un'altra ora
  5. Togliete e fate i buchi sull'impasto, aggiungete sale e rosmarino
  6. Cuocete in forno per 40 minuti.

In una ciotola setacciate la farina per togliere eventuali grumi, aggiungete il lievito sbriciolato e metà dell'acqua della dose. Impastate bene e man mano che si incorpora l'acqua, aggiungete quella restante. Unite l'olio a filo e in ultimo il sale, continuando ad impastare fino a quando non otterrete un impasto omogeneo. Per questo procedimento, è preferibile lavorare il panetto su un piano di lavoro.

Trasferite l'impasto nella stessa ciotola della preparazione e copritelo con della pellicola. Fatelo lievitare per almeno un'ora nel forno spento ma con la luce accesa. Trascorso questo tempo, ungete la teglia (preferibilmente di un diametro di 24 cm) con circa 10 g di olio, disponete l'impasto stendendolo bene con le dita, condite con il restante olio e ricoprite nuovamente con la pellicola; fate riposare in forno con lo stesso procedimento fatto prima.

Passato questo tempo, togliete la pellicola e con le dita, pressate sulla superficie per creare i classici buchi della focaccia; distribuite il sale grosso e gli aghi di rosmarino.

Cuocete in forno ventilato preriscaldato a 180° C per 40 minuti. Quando sarà cotta, sfornatela e lasciatela intiepidire. Potete servirla calda, accompagnata da insaccati, formaggi o verdure.

La focaccia si conserva per 2 giorni chiusa in un sacchetto di plastica oppure è possibile congelarla e farla riscaldare in un secondo momento.

Consigli e curiosità

Le origini della focaccia sono molto antiche, infatti già i fenici ed i greci erano soliti cuocere al forno degli impasti di farine di orzo e segale; è proprio dal latino "focus" (fuoco) che deriva l'etimologia di focaccia.

Gli Antichi Romani, offrivano le focacce agli dei, mentre durante il Rinascimento, si consumavano accompagnate da vino nei banchetti nuziali.

Pare inoltre che un tempo i fornai, costretti a lunghe ore di lavoro notturno, per ingannare il tempo cuocessero sulla piastra del forno dei panetti non lievitati e li mangiassero in compagnia, accompagnandoli con ortaggi e salumi.

Può capitare che durante la cottura la focaccia tenda a diventare piuttosto dura o risultare troppo unta. Ecco qualche consiglio per non sbagliare e per portare in tavola una vera delizia!

Per quanto riguarda la farina, è preferibile acquistare quella adatta per lunghe lievitazioni ma se non potete fare altrimenti, scegliete il tipo 0. Molto importante anche la scelta del lievito, perché è l'ingrediente fondamentale ai fini della preparazione. Il lievito madre è più indicato perché rende l'impasto più leggero e digeribile rispetto alla classica bustina di lievito di birra. Per aiutare la lievitazione, aggiungete all'impasto un cucchiaino di zucchero per far agire meglio il lievito.

Attenzione! Il sale va aggiunto alla fine, poiché se dovesse entrare in contatto con il lievito, potrebbe compromettere la lievitazione e di conseguenza il risultato finale.

Questo è un trucco che non va sottovalutato: se volete una focaccia morbida, aggiungete una patata bollita e schiacciata all'impasto (una patata ogni 500 g di farina); inoltre conferirà un sapore delizioso alla vostra focaccia.

Uno dei segreti per una focaccia soffice come una nuvola è che l'impasto deve essere molto morbido, difficile da lavorare, non liscio e sodo come quello per fare pizza o il pane, ma elastico e bagnato da lavorare con cura, anche per poco tempo. Non occorre infatti lavorare per molto il composto come si fa di norma quando si prepara la pizza o il pane.