Foto ricette veloci da preparare: insalata di farro

INSALATA DI FARRO

L'insalata di farro è una ricetta veloce e fresca che non manca mai nella stagione estiva. È un'alternativa davvero gustosa alla pasta fredda e all'insalata di riso. È perfetta per i picnic, per i buffet, oppure come antipasto, servito in piccole ciotoline. Potete preparala, conservarla in frigo e mangiarla il giorno seguente.
Benché l'insalata di farro si consumi specialmente nel periodo estivo, può essere un'ottima ricetta veloce anche durante il periodo invernale condita con le verdure fresche di stagione come per esempio i broccoli e i fagiolini.

Descrizione

La ricetta che vi proponiamo oggi è l'insalata di farro con verdure invernali, a base di soli ingredienti vegetali e facilissima da preparare. Potete scegliere di usare i fagiolini e i broccoli come da noi indicato tra gli ingredienti della nostra ricetta, oppure variare a seconda dei vostri gusti. Per esempio potete decidere di condirla con gli ortaggi di stagione oppure con i legumi, con la frutta secca o con i semi. Alla fine nella fase dell'impiattamento ricordatevi sempre di aggiungere un filo d'olio extra vergine d'oliva che renderà più ricco il vostro piatto.

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Cuocete il farro per 20 minuti
  2. Unite il farro ai pomodorini a spicchi
  3. Cuocete i broccoli ed i fagiolinipr 10-15 minuti
  4. Unite tutto al farro e aggiungete provola, noci, limone, basilico ed olio

In una pentola ben capiente, fate bollire dell'acqua, salatela. quando bolle, versate il farro e cuocete per circa 20 minuti.
Lavate e tagliate a spicchi i pomodorini ciliegino e metteteli in un'insalatiera capiente. Scolate il farro, sciacquatelo velocemente nell'acqua fredda, in modo da raffreddare e bloccare la cottura. Scolate nuovamente e versatelo nell'insalatiera dei pomodorini.
Potete dunque lavare i broccoli, successivamente suddividete il tronco dalle cimette, tagliate queste ultime sottili e mettetele a cuocere in una pentola con dell'acqua salata per circa 10 minuti. Spuntate i fagiolini, lavateli e fateli cuocere per circa 15 minuti in una pentola con dell'acqua salata. Le verdure si cuoceranno in pochi minuti. Scolatele e lasciatele raffreddare.
Scolate le verdure, tagliate la provola a dadini, sgusciate le noci e versate il tutto nell'insalatiera del farro.
Grattugiate la scorza del limone e unite al farro, mescolando bene tutti gli ingredienti. Per ultimo aggiungete le foglie di basilico fresco, dell'olio d'oliva e impiattate.

Consigli e curiosità

Potete rendere più ricca la vostra insalata di farro aggiungendo l'orzo. L'unione di questi due cereali costituisce una variante al frumento molto usato nella cucina italiana. Un condimento azzeccato per orzo e farro sono i pomodorini e la rucola. Un'altra versione estiva può essere l'insalata di farro alla greca dove gli ingredienti sono pomodori ciliegino, basilico, olive nere, peperoni e feta greca. Il farro come anche tutti i cereali in chicchi, ha bisogno essere lavato prima di cucinarlo. Per il farro perlato la cottura deve avvenire in abbondante acqua salata per circa 20-30 minuti, mentre il farro decorticato è necessaria una notte di ammollo e una cottura di circa 40-60 minuti. Una volta cotto può essere utilizzato per insalate fredde oppure aggiunto al minestrone di verdure o condito come il riso.

Il farro era considerato molto prezioso dagli antichi Romani che lo usavano come moneta di scambio o come regalo ai matrimoni. La sposa offriva al marito e alla sua famiglia del pane o un dolce fatto con il farro. I suoi valori nutritivi sono simili a quelli del grano tenero, è ricco di vitamine A, B, C, E, di sali minerali, magnesio, calcio, potassio, fosforo, proteine, manganese, ferro, rame ed è ricco di fibre.
Anche le verdure presenti in questa ricetta sono ricche di sali e proprietà: i fagiolini sono fonte di fosforo, potassio e silicio, i broccoli, sono una delle verdure più ricche di vitamina C, e importante fonte di vitamina K e calcio. Infine, troviamo i pomodori ricchi di proprietà antiossidanti e licopene, sostanza che protegge l'organismo dalle malattie collegate all'invecchiamento cellulare.