Come preparare la grigliata vegetariana

Grigliata vegetariana

La grigliata rappresenta l’occasione ideale per riunire parenti ed amici di fronte a pietanze gustose preparate in allegria. La sua organizzazione può richiedere del tempo, dal momento che gli aspetti da prendere in considerazione sono numerosi: dalla scelta del giorno e della location fino al numero di persone da invitare...è necessario avere tutto pronto prima di procedere all’accensione del vostro fantastico barbecue.

Tra gli aspetti ai quali porre attenzione, arriverà il momento di decidere il menù da proporre ai vostri invitati. Solitamente, la scelta è tra una grigliata a base di carne o una grigliata di pesce. Ma cosa fare se gli ospiti non gradiscono né l’uno né l’altro? Niente paura! In vostro aiuto arrivano le verdure. Realizzare una grigliata vegetariana è un’alternativa pratica e veloce per un pranzo in compagnia all’insegna del gusto e della genuinità.

Grazie al coloratissimo e variegato mondo vegetale, potrete combinare tra loro verdure dal gusto delicato con quelle più fresche e croccanti, per stupire tutti i vostri invitati con piatti semplici e saporiti, ma soprattutto salutari. Infatti, uno dei vantaggi della grigliata vegetariana è dato proprio dalle proprietà nutrizionali delle verdure e dai benefici che queste portano all’organismo. Sapevate che le melanzane sono ricche di minerali come potassio, magnesio e fosforo e che i funghi sono fonte di proteine e vitamine del gruppo B? Mettete da parte carne e pesce e sbizzarritevi con piatti di verdure da leccarsi i baffi!

Come preparare la grigliata vegetariana

Prima di iniziare la grigliata, è necessario preparare tutto l’occorrente indispensabile per poter procedere alla grigliatura e all’affumicatura di verdure e ortaggi.

Una volta individuata la location, dovrete decidere il tipo di barbecue da utilizzare. In commercio ne esistono diversi modelli tra cui potrete scegliere quello più adatto alle vostre esigenze e soprattutto alla dimestichezza con il fuoco. Da quello a legna a quello a gas, il barbecue sarà il vostro fedele alleato per preparare pranzi all’aria aperta all’insegna del buon cibo e della convivialità.

Se invece siete alla ricerca di una soluzione più pratica e meno dispendiosa, potrete optare per la griglia elettrica che, a differenza della bassa temperatura che contraddistingue la cottura a barbecue, si basa su una cottura ad alta temperatura effettuata direttamente sulla fonte di calore.

Che sia griglia o brace, procedete all’accensione del vostro strumento e, mentre questo si scalda, occupatevi del taglio e della marinatura delle verdure. Questa tecnica vi consentirà di insaporire gli alimenti tramite olio extravergine di oliva, sale, spezie ed erbe aromatiche. Ad esempio, prendete una melanzana, dopo averla sciacquata sotto abbondante acqua corrente, tagliatela in fette sottili da immergere in olio mescolato a sale, pepe e un pizzico di rosmarino: un mix semplice, ma che darà alle vostre verdure grigliate un sapore inconfondibile.

Verdure alla griglia

Per una grigliata vegetariana a prova di chef, è importante scegliere sempre verdure di stagione, così da poterne assaporare pienamente il gusto e giovare delle loro proprietà nutrizionali. Più nello specifico, dovrai porre attenzione nella scelta di frutta e verdura di stagione per i seguenti motivi:

  • Stagionalità: può sembrare una banalità, ma la frutta e soprattutto la verdura cambiano sapore a seconda che vengano colte durante la stagione in cui raggiungono naturalmente la maturazione o meno. Per questo, se volete preparare una grigliata con verdure succulente, dovrete assicurarvi di acquistare gli ortaggi di stagione.
  • Niente pesticidi chimici: se di stagione, la coltivazione di frutta e verdura richiede una quantità quasi nulla di prodotti chimici volti alla eliminazione di parassiti, rispetto agli ortaggi “costretti” a crescere in periodi diversi dalla loro normale stagione.
  • Rispetto per la terra: produrre frutta e verdura “fuori stagione” ha un costo molto elevato. Ad esempio, far crescere le zucchine a dicembre, occorrono grandi serre illuminate e riscaldate, che richiedono molta energia, e l’utilizzo di pesticidi e fertilizzanti, oltre che la loro conservazione in apposite celle frigorifere. Se quindi decidete di portare sulle vostre tavole frutta e verdura di stagione, rispettando i cicli naturali della terra, farete la scelta più adatta non solo per la vostra salute, ma anche per la salute e la vita della terra.

Appurati i vantaggi dei prodotti di stagione, vediamo insieme come grigliare le verdure senza alterare il loro sapore e il loro colore. Prima di tutto, se volete preparare la zucca grigliata o i peperoni alla griglia, dovrete pulirli e tagliarli in fette dallo spessore uniforme, così da assicurarvi una cottura omogenea. A questo punto, cospargete d’olio la griglia per conferire agli alimenti una gustosa doratura.

Frutta alla griglia

Chi ha detto che il dolce deve essere per forza costituito da torte glassate o di biscotti al cioccolato? Per la vostra grigliata vegetariana, potrete stupire i vostri invitati con un dolce di frutta alla griglia.

Anche se potrà sembrare strano, la frutta grigliata è molto apprezzata ed utilizzata da chef e pasticcieri che ritengono che la cottura alla griglia riesca ad estrarre tutti i succhi e gli zuccheri della frutta, rendendola più gustosa e caramellata. Provate ad esempio l’ananas alla griglia ricoperta di zucchero e cannella: un dolce fresco e delicato che adoreranno anche i più piccini.

Se poi vi piace sperimentare e creare piatti innovativi, potrete abbinare la vostra frutta grigliata non solo a torte di pan di spagna o a creme pasticcere, ma anche a secondi di carne o di pesce: il sapore intenso della carne servito con la delicatezza e la leggera affumicatura della frutta grigliata, renderanno le vostre portate ancor più succulenti e prelibate.