Foto ricette primi piatti: risotto al radicchio

RISOTTO AL RADICCHIO

Il risotto al radicchio è un primo piatto tipico della cucina Veneta, in particolare della zona di Treviso, dove nasce il radicchio rosso Trevisano.
Alla base di questo risotto, ci sono pochi e semplici ingredienti della tradizione trevigiana: burro, olio, vino bianco, brodo, riso, sale, formaggio e, naturalmente, radicchio.

Descrizione

Per preparare un buon risotto al radicchio, il riso ideale è il Vialone nano perché si distingue per una buona tenuta alla cottura e per il buon assorbimento dei condimenti.
Il radicchio è tendenzialmente amaro, perciò è bene prediligere quello tardivo e abbinarvi ingredienti sapidi come la salsiccia, la pancetta, il vino rosso e la frutta fresca come le pere o le mele, oppure la frutta secca come le noci. Questa ricetta prevede la cottura del riso nel brodo vegetale. Potete accompagnare questo meraviglioso primo piatto con un vino rosso Sangiovese.

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Affettate le verdure e preparate il brodo
  2. Tagliate sottilmente il radicchio
  3. Soffriggete la cipolla e il radicchio
  4. Unite brodo e riso
  5. Sfumate il riso con il vino e fatelo cuocere per 15/18 minuti
  6. Mantecate il riso

Per preparare il risotto al radicchio, prima di tutto preparate un brodo vegetale con sedano, carote, cipolle, pomodori ramati, pepe nero in grani e sale fino. Lavate e pulite bene il radicchio, tagliatelo a fettine finissime. Affettate la cipolla molto sottile e fatela soffriggere in una casseruola dove avrete fatto sciogliere il burro. Aggiungete il radicchio, sale e pepe, fate cuocere un po' e versate qualche cucchiaio di brodo bollente.
Unite il riso, mescolate con un cucchiaio di legno e fate tostare leggermente per qualche minuto.
Versate il vino bianco e lasciate sfumare. Continuate ad aggiungere il brodo durante la cottura: il riso cuocerà lentamente e assorbirà il sapore dei condimenti.
Il tempo di cottura si aggira intorno ai 15/18 minuti circa. A fine cottura mantecate il risotto con del burro tagliato a dadini e aggiungete il grana padano grattugiato.

Consigli e curiosità

Utilizzate preferibilmente la variante di radicchio tardivo che risulta essere la più pregiata e la meno amara. Evitare le pentole antiaderenti che non aiutano nella fase di tostatura del riso. In alternativa alla cipolla potete usare lo scalogno.
Il riso Vialone nano con i suoi chicchi tondeggianti si caratterizza per una buona tenuta alla cottura e per il buon assorbimento dei condimenti. È diffuso soprattutto nel Veneto e nel Mantovano e viene utilizzato maggiormente per i risotti.

Amanti dei risotti? Scoprite anche le ricette del risotto ai funghi e del risotto al cavolo rosso.