Posate: cucchiaio, forchetta e coltello

POSIZIONE DELLE POSATE: QUAL È QUELLA GIUSTA?

Spesso accade che, prendendo posto dietro ad una tavola sontuosamente imbandita per una cena formale, ci si senta spaesati o confusi su quale sia la forchetta o il coltello da usare. Potrete orientarvi più facilmente nella “giungla delle posate” conoscendo qualche semplice regola che vi permetterà di scegliere sempre quella adatta alla pietanza che viene proposta.

Posizione delle posate a pranzo e a cena

In linea di massima le posate sono disposte - dall’esterno verso l’interno avvicinandosi verso il piatto - secondo l’ordine di utilizzo. Questo significa che la forchetta da utilizzare per l’antipasto è quella all’estrema sinistra del piatto, insieme - se richiesto - al coltello alla estrema destra. Una volta appresa questa regola, potrete comportarvi con disinvoltura nel susseguirsi delle portate. Quando giungerete al dolce (e avrete esauriti gli utensili ai lati del piatto) dovrete utilizzare forchetta, coltello ed eventualmente il cucchiaio disposto sopra al piatto in orizzontale. Vediamo nel dettaglio la funzione e la collocazione di ogni posata all’interno della mise en place.

  1. Forchette: esistono almeno tre tipologie di questo utensile che si differenziano sia per dimensioni che per funzione. Per quanto concerne il primo parametro, potrete imbattervi in posate di dimensioni grandi che sono adibite al servizio delle portate, di dimensioni standard per consumare i cibi durante il pasto e infine quelle di piccole dimensioni adibite alla frutta o al dolce. Queste ultime si collocano sopra al coltello da frutta, orientate nella direzione opposta ovvero verso sinistra. Entrando nel dettaglio, tra le forchette di dimensioni standard potrete trovare un primo modello (quello più diffuso) con i quattro trebbi - ovvero le punte - allineati; in alternative potrete trovare le forchette da pesce: queste hanno una conformazione con i trebbi non allineati, in cui il terzo si colloca leggermente più in basso rispetto agli altri. Quando gli utensili da cucina diventano oggetti di design, le punte delle forchette da pesce possono addirittura sporgere verso l’esterno. Usualmente le forchette si collocano a sinistra del piatto e quella da pesce è la seconda o la terza, a seconda che in menù sia previsto un primo piatto o secondo ittico
  2. Coltelli: i coltelli, al contrario, si trovano a destra del piatto. Abbiate l’accortezza di rivolgere l’estremità del coltello verso l’interno affinché la punta non possa ferire chi è seduto al tavolo. In linea di massima potrete trovare tre tipologie di coltelli: la prima è quella più tradizionale con la lama leggermente lavorata ideale per tagliare alimenti morbidi; una seconda conformazione è quella del coltello da carne: questa presenta non solo un manico più robusto, ma anche una punta più affilata e la lama zigrinata in maniera più evidente. Inoltre potrete imbattervi nel coltello da pesce: a differenza dei precedenti non è affilato, dal momento che è predisposto per pietanze ittiche morbide e che si sciolgono in bocca. La forma richiama quella della paletta, con un piccolo scalino tra l’impugnatura e la lama dalla forma allungata (che ricorda una foglia di ulivo) e una sorta di tacca collocata a tre quarti della medesima. Un caso particolare è costituito dal coltello da burro: a differenza di quanto si possa pensare, si tratta di una posata personale e non di portata. Dal momento che questo composto del latte viene consumato usualmente prima dell’arrivo dell’antipasto, spalmato sul pane, il coltello viene posizionato sopra al piattino del pane. Infine ricordate che il coltello da frutta (che ha conformazione uguale a quello standard ma dalle dimensioni inferiori) deve essere collocato sopra al piatto, sotto alla forchetta alla quale si abbina, con la punta rivolta verso sinistra
  3. Cucchiai: il cucchiaio è una posata da coperto che, nel suo formato standard, si trova all’estrema sinistra del piatto, accanto al coltello. Nella variante per la frutta viene collocato al di sopra della forchetta, orientata verso sinistra

Posizione delle posate a colazione

La disposizione degli oggetti sulla tavola segue regole differenti a seconda del momento in cui vengono utilizzate. Nel caso in cui vi troviate a dover imbandire una tavola per la colazione, al centro porrete un piatto piano piccolo che si adatta sia al consumo di una fetta di torta sia a quello di frutta al coltello. Sopra a questo mettete una ciotolina nella quale potrete aggiungere il latte e i cereali. Al lato del piatto troverete (dall’esterno verso l’interno):

  • a sinistra: forchetta
  • a destra: coltello e cucchiaio

In alto a destra troverete poi il bicchiere (usualmente un Tumbler) per sorseggiare il succo o la spremuta di arancia. Le bevande calde (caffé o latte) vengono di solito servite dalla cucina degli alberghi separatamente e per questo non troverai tazze e tazzine a decorare l’apparecchiatura. Al contrario se state preparando l’apparecchiatura per una colazione casalinga, dovrete disporre la tazzina da caffè sopra al proprio piattino con il proprio cucchiaio piccolo. Quest’ultimo, una volta utilizzato, dovrà essere riposto sul piattino e non lasciato nella tazzina.

Linguaggio delle posate

Un ultimo aspetto da non sottovalutare nella gestione delle posate è la posizione nella quale vengono lasciate una volta che se ne termina l’utilizzo. Si possono presentare quindi cinque situazioni che corrispondono a cinque figure create da forchetta e coltello:

  • angolo di 45 gradi: quando i due utensili sono posizionati con il vertice verso la punta, creando un angolo di 45 gradi, significa che il commensale si sta prendendo una pausa, ma che non ha ancora terminato di degustare il piatto
  • angolo a 45 gradi incrociato: quando i due utensili assumono la posizione simile a quella sopra indicata, ma il coltello è incastrato tra i trebbi della forchetta si vuole indicare che il piatto non è ha riscontrato il proprio gusto
  • paralleli: quando forchetta e coltello sono disposti uno accanto all’altro con la punta rivolta verso l’alto significa che si è appagati del piatto degustato
  • a croce: quando il coltello ha la punta rivolta verso le ore 9 e la forchetta - sopra di esso è rivolta verso le posate da frutta significa che si è soddisfatti e che si sta aspettando per la portata successiva